ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 05 - Scienze biologiche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/105

Issue Date: 2-May-2011
Authors: Spena, Maria Teresa
Title: Biologia dell'Occhione (Burhinus oedicnemus) in un contesto insulare: la popolazione della penisola Magnisi, Sicilia orientale
Abstract: La ricerca tratta aspetti differenti della biologia dell'Occhione (Burhinus oedicnemus (Linnaeus, 1758)), una specie di uccelli Caradriformi di elevato interesse conservazionistico che caratterizza, con la sua presenza, habitat particolari e specializzati. In particolare le indagini riguardano la biologia e il comportamento riproduttivo di questa specie; e' stata condotta inoltre una analisi genetica per meglio definirne l'attribuzione sottospecifica. La penisola Magnisi (SR) ospita una popolazione di Occhione tra le piu' interessanti in territorio siciliano che, per la natura del sito di localizzazione (ambiente agro-pastorale fortemente antropizzato) costituisce un unicum nel panorama nazionale. A partire dal 2007, sono state testate, da un punto di vista metodologico, alcune tecniche di rilevamento mai usate e finalizzate alla comprensione di quali siano i parametri importanti nella selezione del sito di nidificazione a livello di microscala. Attraverso l'analisi GIS e' stato evidenziato come i fenomeni di ruscellamento che avvengono sul terreno influenzino in modo predicibile la collocazione del nido da parte di questa specie. Le indagini sulle caratteristiche della copertura vegetazionale, correlate allo studio dei rilievi topografico-planimetrici, hanno portato alla definizione delle scelte selettive operate dall'Occhione. Le indagini su aspetti della biologia riproduttiva (scelta e selezione dell'habitat, successo riproduttivo), nonche' nell'ambito del comportamento riproduttivo ("egg retrieval"), prima non noto nemmeno a livello di gruppo, hanno approfondito e ampliato le conoscenze sulle risposte comportamentali che l'Occhione da' in aree di pascolo naturale. I risultati ottenuti rivelano la centralita' di questi ambienti nel sostegno della popolazione di Occhione della Sicilia orientale, per la stabilita' ed il successo riproduttivo dei nuclei che ospitano. L'analisi genetica, infine, suggerisce l'attribuzione della popolazione orientale alla sottospecie nominale anziche' alla saharae come riportato in letteratura per la Sicilia. I limiti tra i complessi sottospecifici fino ad oggi riconosciuti, dovranno essere riveduti in seguito al proseguire di questa linea di ricerca che sta evidenziando complessi popolazionistici nord-mediterranei distinguibili da quelli magrebini.
Stone Curlew biology (Burhinus oedicnemus) in an insular context: the population of the Magnisi peninsula of eastern Sicily. The research focuses on different aspects of the biology of the Stone Curlew (Burhinus oedicnemus (Linnaeus, 1758)), a species of birds belonging to Charadriiformes that is of great interest for conservationists and that characterizes, with its presence, particular and special habitats. In particular, the investigations regarded the biology and reproductive behavior of this species; genetic analysis was also carried out to better define the subspecies attribution. The Magnisi peninsula (SR) is the home of a population of Stone Curlew among the most interesting in Sicily that, due to the nature of the site (agro-pastoral, strongly anthropized), is unique in Italy. Since 2007, some detection techniques that had never been used before, have been tested, from the methodological point of view, with the aim of determining the relevant parameters in the selection of a nesting site on the micro-scale level. Using GIS analyses it was seen how the phenomena of streams that take place on the land influence, in a predictable way, the nesting site chosen by this species. The investigations on the characteristics of vegetation cover, correlated with the study of the topographic-planimetric reliefs, led to the definition of the selective choices of the Stone Curlew. The investigations regarding the reproductive biology (choice and selection of habitat, reproductive success), as well as the reproductive behavior (à à à à à à à à à ¢ egg retrievalà à à à à à à à à ¢ ), never seen before even at the group level, have increased our knowledge on the behavioral responses that the Stone Curlew gives in an area of natural pasture land. The results show the centrality of these environments in sustaining the population of the Stone Curlew in eastern Sicily, for the stability and reproductive success of the groups that nest there. The genetic analyses suggest the attribution of the eastern Sicilian population to the nominal subspecies rather than to the saharae, as reported in literature for Sicily. The limits between the known subspecific complexes should be revised following this line of research that shows that the north-Mediterranean population complexes are distinguishable from the Maghrebian ones.
Appears in Collections:Area 05 - Scienze biologiche

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
FRONTESPIZIO_SPENA.pdfFrontespizio tesi dottorato32,06 kBAdobe PDFView/Open
PDF_tavole.zipAllegato alla tesi di dottorato999,37 MBZipView/Open
TESI DOTTORATO SPENA.pdfTesi dottorato, testo17,19 MBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.