ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 10 - Scienze dell'antichita', filologico-letterarie e storico artistiche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/1181

Issue Date: 30-Mar-2012
Authors: Basile, Giuseppa
Title: Tucidide e la tragedia
Abstract: Il presente studio indaga le relazioni che intercorrono tra Tucidide e il dramma attico di V secolo a.C. L'argomento è così vasto e gli spunti di ricerca che esso offre sono tali da aver indotto a focalizzare l'attenzione su un passo specifico della Guerra del Peloponneso, l'episodio della "peste" d'Atene, e sull'Edipo Re di Sofocle, in particolare i versi dedicati alla pestilenza tebana, allo scopo di dimostrare, per questa strada, in che senso ed entro quali limiti sia possibile parlare di un rapporto intertestuale fra Tucidide e Sofocle. Il metodo intertestuale si è dimostrato particolarmente proficuo per l'ermeneutica dell'opera tucididea e una più profonda comprensione dei meccanismi messi in atto attraverso la sua "Kunstprosa", che riceve influssi tanto dalla tradizione poetica quanto dalla poesia e dalla letteratura scientifica contemporanee. In particolare, il passo sulla pestilenza si rivela esemplare e dal carattere tutt'altro che digressivo: in primo luogo, permette di vedere all'opera il metodo tucidideo applicato ad un evento di grandi proporzioni, ma circoscritto cronologicamente; esso concede, altresì, spazio tanto a Tucidide letterato quanto a Tucidide "scienziato", al figlio dell'epoca dei trattati medici e della nascita del metodo "empirico", al laico e colto Ateniese educato alla poesia, ai dibattiti e alla retorica e, non ultimo, al Tucidide frequentatore dei teatri. In questo complesso quadro, infatti, si collocano le risonanze tragiche. Alcuni elementi che, in genere, si annoverano fra quelli tragici, in realtà, risultano dal confluire in entrambi i testi di una tradizione comune, che genera coincidenze spesso inconsapevoli. Altri casi di corrispondenza rivelano piuttosto l'influsso dell'epoca: degli eventi, del pensiero contemporaneo e della letteratura medica, con l'affermazione del nuovo metodo "empirico" e il tentativo di ripensamento della lingua ai fini di una maggiore specializzazione della stessa. L' "analisi comparata" ha, dunque, confermato un sostrato comune ai due testi e ai due autori, ma ha, altresì, dimostrato la presenza di spie tematiche, lessicali e ritmiche nell'episodio tucidideo della "peste" d'Atene che fanno pensare ora ad una conoscenza dell'Edipo Re di Sofocle considerato da Tucidide come ultimo anello della tradizione di cui il dramma si farebbe "mediatore", ora ad un rapporto intertestuale con la tragedia il cui unico "filtro" è rappresentato dall'esperienza della pestilenza ateniese che ha accumunato i due autori. Questo rapporto conferisce pregnanza semantica al passo tucidideo oggetto d'analisi, ma non incide sul senso profondo che esso acquisisce nell'opera né compromette il messaggio e l'interpretazione della storia che Tucidide vuol trasmettere. Il lavoro dimostra, dunque, oltre ai limiti, anche le potenzialità dell'impiego del metodo intertestuale e l'appendice, che ha come oggetto le riprese dell'episodio della "peste" d'Atene da parte di Lucrezio e Giuseppe Flavio, rappresenta un'ulteriore conferma delle possibilità aperte da una corretta applicazione di questo metodo che tenga conto della concezione antica di letteratura e del complesso procedimento "mimetico" che la caratterizza.
Appears in Collections:Area 10 - Scienze dell'antichita', filologico-letterarie e storico artistiche

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
BSLGPP82A54C351S-Giuseppa Basile_Tesi di dottorato_Tucidide e la tragedia.pdfTucidide e la tragedia2,08 MBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.