ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 01 - Scienze matematiche e informatiche >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10761/1384

Data: 13-mar-2013
Autori: Agrillo, Ilenia
Titolo: Outcome clinico dell'angioplastica dilatativa in pazienti con sclerosi multipla
Abstract: Obiettivi: l Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale (CCSVI), è un quadro vascolare caratterizzato da stenosi combinate delle principali vie del drenaggio venoso extracranico, che riguardano le vene interne giugulari (IJV) e la vena azygos (AZY). Tale condizione è osservata frequentemente in pazienti affetti da Sclerosi Multipla (SM). Lo scopo dello studio è stato quello di: 1) Ricercare la CCSVI in pazienti affetti da SM, attraverso l esame Eco-Color-Doppler e Flebografico 2) valutare l esito vascolare dell angioplastica percutanea transluminale (PTA) nel trattamento di malformazioni endoluminali dei grandi vasi venosi 3) valutare l influenza del risultato sulla clinica del paziente e sul decorso in termini di progressione della malattia 4) valutare eventuali variazioni della qualità di vita post-PTA; 5) valutare l outcome clinico evidenziando la presenza o l assenza di benefici post-PTA in seguito a considerazione di alcuni specifici parametri clinici. Metodi: trecentoventotto pazienti affetti da SM sono stati sottoposti a valutazione clinica, con attribuzione del punteggio di Expanded Disability Status Scale (EDSS) ed esecuzione di un esame Eco-Color-Doppler. Nei soggetti risultati positivi per la presenza di anomalie, è stata eseguita una Flebografia con manometria ed eventuale Angioplastica Percutanea Transluminale (PTA). Al termine di tali procedure, i pazienti sono stati sottoposti a controlli ecografici regolari e colloqui atti a valutare lo stato generale di salute ed eventuali modifiche sintomatologiche, a scadenze regolari. Risultati: per quanto riguarda la tecnica utilizzata è stato confermato, nei pazienti affetti da CCSVI, il valore diagnostico dell esame Eco-Color-Doppler nella diagnosi preliminare e nella selezione dei pazienti; dal punto di vista morfologico l esame di PTA è stato in grado di migliorare il flusso venoso nel 69% dei casi e lo ha normalizzato nel 37%; dal punto di vista clinico i dati ottenuti dimostrano che la procedura di PTA in pazienti affetti da SM e CCSVI, a prescindere dal decorso clinico, ha comportato una migliore qualità di vita in quanto la presenza dei sintomi pre-pta è notevolmente diminuita apportando un significativo miglioramento sintomatologico durevole nel tempo. Conclusioni: secondo la nostra esperienza è stato confermato, nei pazienti affetti da CCSVI, il valore diagnostico dell esame Eco-Color-Doppler nella diagnosi preliminare e nella selezione dei pazienti; la flebografia con PTA, inoltre, è risultata essere una metodica di semplice esecuzione non gravata da significativi rischi o complicanze; infine, la PTA ha dimostrato ampiamente di migliorare la qualità di vita dei pazienti affetti da CCSVI e SM.
InArea 01 - Scienze matematiche e informatiche

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
GRLLNI79S50C351D-DOTT.SSA AGRILLO ILENIA TESI DOTTORATO.pdfTESI DOTTORATO DOTT.SSA AGRILLO ILENIA1,4 MBAdobe PDFVisualizza/apri


Tutti i documenti archiviati in ArchivIA sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.