ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 06 - Scienze mediche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/1434

Issue Date: 3-Apr-2013
Authors: Gibellino, Francesca Maria
Title: Un nuovo indice: Bodecat per la valutazione dei pazienti di BPCO.
Abstract: Introduzione La Broncopatia Cronica Ostruttiva: BPCO, è stato stimato che sarà la quarta più frequente causa di morte nel mondo alla fine dell anno 2030. Il COPD Assessment Test (CAT), questionario sviluppato nel 2009 è capace di misurare in maniera attendibile l impatto della BPCO sullo stato di salute del paziente e di quantificare gli effetti della riabilitazione.Il BODE index valuta l espressione respiratoria e sistemica della BPCO e comprende quattro domini: il FEV1, la scala della dispnea MMRC (Medical Research Council modificata), la distanza percorsa con il test del cammino di 6 minuti (6MWT) e l indice di massa corporea BMI. Esso cattura inoltre gli effetti benefici indotti dalla riabilitazione. Basandosi su questi presupposti abbiamo ipotizzato la creazione di un nuovo indice simile al BODE ma più semplice in cui vengono mantenuti i tre domini: FEV1, BMI, scala MMRC, ma la distanza percorsa viene sostituita con il punteggio ottenuto dal questionario CAT. Scopo di questo studio è indagare la validità e l affidabilità di questo nuovo indice, Il BODE modificato o BODECAT nei pazienti BPCO. Testare la sua sensibilità nel riflettere gli effetti della riabilitazione respiratoria valutando rapidamente i risultati così come misure dello stato di salute più complesse. Materiali e Metodi Sono stati studiati 92 pazienti di età compresa tra 45 e 83 anni, 52 maschi e 40 femmine. E stata eseguita la spirometria, la valutazione del BMI, e della dispnea con scala MMRC, è stato completato il questionario CAT, ed eseguito il test del cammino di 6 minuti. Dopo aver completato la raccolta dei dati per la prima parte dello studio, sono stati selezionati 36 di questi pazienti che hanno accettato di sottoporsi ad un programma intensivo di riabilitazione respiratoria di sei settimane. Alla fine del ciclo riabilitativo il paziente ha eseguito la spirometria di controllo, ha completato il CAT,ed è stato eseguito il test del cammino. Il BODECAT il nuovo indice simile al BODE è stato costruito mantenendo i tre domini: FEV1, BMI, scala MMRC, e sostituendo la distanza percorsa con il punteggio ottenuto dal questionario CAT che è stato diviso in 4 classi: da 0 a 10, da 11 a 20, da 21 a 30, da 31 a 40 e ad ogni classe è stato dato un valore da 0 a 3. I punti di ciascuna variabile sono stati sommati per ottenere il punteggio finale. Risultati La correlazione tra metri percorsi e punteggio CAT è significativa, tale significatività permette quindi la sostituzione dei metri percorsi con il CAT nel calcolo dell indice BODE. Il BODE index convenzionale ha un ottima correlazione con il BODE Index modificato. La distribuzione dei casi lungo la linea d identità mostra una sovrastima del BODECAT rispetto al BODE. Le correlazioni del BODECAT con i singoli domini del BODE sono significative ad eccezione del BMI. L analisi della varianza applicata al punteggio del BODECAT nei pazienti distribuiti secondo gli stadi GOLD della BPCO ha dimostrato una differenza significativa del parametro BODECAT nei vari stadi GOLD. L analisi statistica dei dati pre e post riabilitazione dei 36 pazienti che hanno seguito il programma riabilitativo mostra una differenza significativa per le variabili: FEV1%pred , scala MRC, metri percorsi con il test del cammino, BODE index, punteggio CAT, punteggio BODECAT. Per i tre parametri CAT, BODE e BODECAT vi è stata una riduzione dei punteggi dopo la riabilitazione in tutti i pazienti con maggiore impatto per quelli con una patologia più grave. Non vi è alcuna differenza tra le distribuzioni delle variazioni dei punteggi BODE e BODECAT dopo riabilitazione. Conclusioni Il BODECAT contiene le stesse caratteristiche del BODE, è valido e affidabile, ha lo stesso potere discriminante e può essere usato con la stessa attendibilità nella pratica clinica giornaliera per la valutazione dello stato di salute dei pazienti BPCO. Inoltre è un indice sensibile nel riflettere e quantificare gli effetti della riabilitazione.
Appears in Collections:Area 06 - Scienze mediche

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
GBLFNC54S44I754Y-Tesi Dott.ssa Gibellino.pdfTesi Dott.ssa Gibellino345,49 kBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.