ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 06 - Scienze mediche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/1564

Issue Date: 28-Feb-2014
Authors: Privitera, Salvatore
Title: Identificazione delle specie batteriche della placca subgengivale quale fattore di rischio per patologie parodontali in donne con variazioni ormonali fisiologiche e parafisiologiche
Abstract: I principali obiettivi di questo studio sono stati quelli di valutare le implicazioni della menopausa sulla salute orale, nelle pazienti in trattamento con TOS (terapia ormonale sostitutiva) o meno, con particolare riferimento a modificazioni quali-quantitative dei principali batteri patogeni parodontali, che possono portare ad alterazioni dell equilibrio omeostatico del microbiota a favore di alcune specie più frequentemente coinvolte nell eziopatogenesi delle parodontopatie. A tal fine, sono stati presi in considerazione gli effetti del trattamento ormonale sostitutivo (TOS) usando come termine di paragone il microbiota orale di donne in menopausa non sottoposte a TOS. Sono stati esaminati 64 pazienti di età compresa fra i 45 e gli 80 anni (età media 59 anni) in menopausa clinicamente accertata, che accedevano presso l Istituto di Patologia Ostetrica e Ginecologica dell Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico-Vittorio Emanuele G. Rodolico di Catania, in 60 dei quali è stata diagnosticata una parodontite cronica. Su tali pazienti sono stati valutati i livelli ormonali, la densità ossea attraverso la MOC e le condizioni di igiene orale mediante la visita e la compilazione di uno specifico questionario anamnestico (ultima visita odontoiatrica effettuata, trattamenti odontoiatrici subiti nel corso degli anni). Per ogni paziente sono stati eseguiti prelievi di placca sottogengivale in 4 siti, in prossimità del 1° e 2° molare, mediante coni di carta sterili o paper point. In sede di visita sono stati raccolti i seguenti parametri clinici mediante l utilizzo di una sonda parodontale: sanguinamento al sondaggio (Bleeding On Probing, BOP), l indice di placca (Plaque Index, PI), la profondità della tasca parodontale (Probing Pocket Depth, PPD), la recessione gengivale (gingival recession, REC), la mobilità degli elementi dentali (MOB) e infine la presenza di essudato, come descritto da Community Periodontal Index of Treatment Needs (CPITN) [Ainamo J, et al. Development of the World Health Organization (WHO) Community periodontal index of treatment need (CPITN). Int Dent J 1982, 32:281-291.] Per quanto concerne i parametri clinici parodontali analizzati, l'aumento dell indice di placca, della profondità della tasca parodontale e quindi delle recessioni gengivali e della mobilità dentale sono stati osservati con maggiore frequenza nei pazienti sottoposti a TOS. La ragione di ciò è dovuta principalmente a una scarsa igiene orale e alle abitudini viziate (fumo, alimentazione errata, mancati controlli dal dentista). Nonostante i programmi di prevenzione dentale e una migliorata igiene orale, da questo lavoro è emerso che, sebbene la parodontite cronica, sembrasse una patologia mantenuta sotto controllo, nel corso degli ultimi anni la frequenza dei pazienti affetti dalla suddetta patologia è in netto aumento. Un dato importante lo si riscontra per l appunto nel soggetto femminile in menopausa, periodo, questo, caratterizzato da cambiamenti fisiologici importanti legati principalmente alla ridotta produzione di estrogeni. I campioni di placca subgengivale sono stati analizzati presso il Dipartimento di Scienze Bio-Mediche (Sez. Microbiologia) dell Università degli Studi di Catania, mediante saggi basati sulla tecnica della PCR, volti alla rilevazione quali-quantitativa della presenza di sequenze conservate della porzione 16S del rRNA di batteri parodontali frequentemente responsabili di parodontopatie tra cui Fusobacterium nucleatum, Porphyromonas gingivalis, Prevotella intermedia, Tannerella forsythia, Treponema denticola. Confrontando i risultati ottenuti tra i pazienti sottoposti a TOS con quelli non in terapia, non sono state riscontrate differenze statisticamente significative.
Appears in Collections:Area 06 - Scienze mediche

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
PRVSVT78D14C351D-Tesi Dottorato Internazionale Salvatore Privitera.pdfTesi Dottorato Internazionale XXVI ciclo Dr. Salvatore Privitera1,65 MBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.