ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/205

Issue Date: 4-May-2011
Authors: Barrile, Vincenzo
Title: Ruolo di leguminose annuali autoriseminanti in ambiente mediterraneo
Abstract: A seguito del forte incremento dei costi energetici dei cambiamenti climatici imputati all'attivita' umana e non ultimo, dell'incremento dei costi di manodopera, l'agricoltura moderna va sempre piu' indirizzandosi verso sistemi di coltivazioni sostenibili ed ecocompatibili fondati su tecniche agronomiche a basso input che mirano all'ottenimento di produzioni quali-quantitativamente elevate nel rispetto della salvaguardia dell'ambiente. In questo ambito, gli inerbimenti pilotati con cover crops in arboreti possono svolgere un ruolo importante, contribuendo ad una maggiore sostenibilita' del sistema colturale. Le cover crops sono colture praticate in consociazione con colture sia erbacee che arboree o nel periodo tra la raccolta di una coltura e la semina della successiva; in particolare per questa destinazione d'uso, le leguminose autoriseminanti, gia' note come foraggere, possono essere considerate un gruppo di specie chiave grazie alle loro caratteristiche. Nella parte monografica sono illustrate le caratteristiche delle leguminose autoriseminanti con particolare attenzione alla dormienza dei semi, le principali tipologie di inerbimento e la loro gestione agronomica. Nella parte sperimentale sono stati presentati e discussi i risultati dell'attivita' di ricerca svolta nell'ambito di due prove sperimentali allo scopo di studiare gli effetti del cover cropping in agrumeto effettuato con differenti specie di leguminose (Medicago scutellata e Trifolium subterraneum) e modalita' di gestione (sfalcio di rinettamento e lavorazione presemina effettuati per il contenimento delle infestanti, densita' di semina) sulla produzione di fitomassa, il controllo delle infestanti e la dinamica della banca semi nel suolo le cui fluttuazioni stagionali sono legate al rilascio della dormienza. Dal momento che gli incendi sia di origine naturale che antropica, frequenti in ambiente mediterraneo, hanno conseguenze ancora poco investigate sulla banca semi, e' stata inoltre studiata la possibilita' di interrompere mediante il fuoco la dormienza di Medicago ciliaris, M. rugosa e Scorpiurus subvillosus in una prova di incendio simulato con due diverse intensita' di fuoco su semi posti a differenti profondita' nel suolo. I principali risultati ottenuti hanno consentito di individuare che: lo sfalcio di rinettamento ha avuto un positivo effetto sulla produzione di biomassa delle colture di copertura; nel suolo si e' accumulato un considerevole quantitativo di semi per effetto dell'autorisemina e della lavorazione; la densita' di semina ottimale ai fini del controllo delle infestanti e della produzione di biomassa e' stata la piu' bassa tra quelle studiate; una bassa intensita' di fuoco ha determinato l'interruzione della dormienza nelle due mediche ma non in Scorpiurus, mentre un'alta intensita' ha determinato la bruciatura dei semi posti in superficie e una maggiore germinabilita' negli strati piu' profondi. Soggetto: Leguminose autoriseminanti Parole chiave: Cover crops, Agrumeto, Inerbimento pilotato, Gestione, Ambiente mediterraneo Parole di ricerca: Produzione fitomassa, Controllo infestanti, Banca semi, Interruzione dormienza
Appears in Collections:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
tesi_dottorato_barrile.pdf2,82 MBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.