ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 06 - Scienze mediche >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10761/3652

Data: 8-mar-2017
Autori: Di Mauro, Stefania
Titolo: Alterazione del miRNoma intracellulare ed extracellulare ed analisi bioinformatica in modelli in vitro di Nafld e di Nash
Abstract: La steatosi epatica non alcolica (Non-alcoholic fatty liver disease NAFLD) interessa circa il 20-30% della popolazione generale e rappresenta la malattia epatica cronica più comune nei paesi industrializzati. La NAFLD presenta un potenziale evolutivo, attraverso la fase infiammatoria denominata NASH (Non-alcoholic Steato-Hepatitis), verso la fibrosi, la cirrosi ed in alcuni casi l'epatocarcinoma. L'identificazione dei pazienti a rischio evolutivo da NAFLD a NASH è una delle più importanti sfide in epatologia. La complessità molecolare delle due condizioni patologiche in vivo rende necessario lo sviluppo di modelli in vitro per lo studio delle vie di segnalazione e dei meccanismi molecolari compromessi o alterati nella NAFLD e nella NASH. In letteratura non sono ancora presenti dati High-throughput sull'espressione dei microRNA in modelli in vitro di NAFLD e di NASH. A tale scopo abbiamo analizzato l'espressione di 754 microRNA nelle HepG2 a seguito di trattamento con stimoli non lipotossici (Oleato:Palmitato, OA:PA) (modello di NAFLD) e a seguito di trattamento lipotossico (Palmitato, PA) (modello di NASH). Queste analisi sono state effettuate sia a livello intracellulare sia a livello extracellulare per i microRNA secreti nel mezzo di coltura. In questo modo abbiamo osservato che il trattamento con OA:PA determinava rispettivamente una variazione del 2.8% e del 10% dei microRNA totali rilevati nelle cellule e nel mezzo di coltura, mentre il trattamento con palmitato causava una deregolazione rispettivamente del 10% e del 19% dei microRNA intracellulari ed extracellulari. Mediante Single TaqMan Assay abbiamo validato la deregolazione dei seguenti microRNA: miR-126, miR-150, miR-223, miR-483-3p, miR-1226*, miR-1290. Utilizzando un nuovo approccio computazionale per l'analisi della perturbazione delle pathway, abbiamo riscontrato che i target dei microRNA intracellulari ed extracellulari erano coinvolti in processi cellulari e molecolari associati all'insorgenza ed alla progressione da NAFLD a NASH, come ad esempio il metabolismo degli acidi grassi, la regolazione di fattori di trascrizione lipogenici (ad esempio PPAR, SREbP), il metabolismo del glucosio, il metabolismo del recettore delle LDL, la risposta all'insulina, l'apoptosi e l'infiammazione. Il trattamento con PA, rispetto al trattamento con OA:PA, presentava un maggior arricchimento statisticamente significativo di funzioni associate alla NASH sia per i microRNA intracellulari che per i microRNA extracellulari DE. È stata analizzata l'espressione genica, mediante Real-Time PCR, di alcuni dei target dei microRNA differenzialmente espressi identificati. Questi dati potrebbero essere utili per identificare il ruolo dei microRNA nel metabolismo lipidico epatico e nella patogenesi e progressione dello spettro NAFLD; inoltre, se validati in vivo, potrebbero portare all'identificazione di nuovi microRNA epato-specifici come biomarcatori di diagnosi differenziale.
InArea 06 - Scienze mediche

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
DMRSFN86T66C351P-Tesi di Dottorato Stefania Di Mauro.pdfTesi Stefania Di Mauro2,79 MBAdobe PDFVisualizza/apri


Tutti i documenti archiviati in ArchivIA sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.