ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/1035

Issue Date: 23-Feb-2012
Authors: Lo Monaco, Antonino
Title: Biologia fiorale, produzione di seme e miglioramente genetico del carciofo
Abstract: Il carciofo è una coltura tipica dell ambiente mediterraneo. L Italia, con i suoi 50 mila ha, detiene la leadership a livello mondiale. Nonostante l importanza economica e sociale che la coltura riveste nel nostro Paese, essa non sembra adeguatamente supportata da innovazioni tecniche e biologiche in grado di modernizzarne l assetto colturale e specializzarne la destinazione d uso del prodotto. Tra le innovazioni recentemente proposte per promuovere avanzamenti significativi nella coltivazione del carciofo, quelle biologiche - cioè basate sull utilizzo di nuovi genotipi - appaiono in questo momento le più idonee a consentire non solo un miglioramento qualitativo e quantitativo delle produzioni, ma anche un ammodernamento nella gestione agronomica della coltura. L obiettivo principale di questo lavoro è stato quello di: a) costituire nuovi genotipi a propagazione per seme e valutarne le caratteristiche bio-morfologiche, nonché l uniformità, l omogeneità e la performance agronomica, anche attraverso l utilizzo di marcatori AFLP; b) mettere a punto procedure e tecniche idonee per la produzione di seme e valutare le caratteristiche di qualità del seme prodotto; c) valutare gli effetti della depressione da inbreeding sulla struttura riproduttiva e sull accrescimento della pianta; d) costituire nuovi cloni di Spinoso di Palermo con caratteristiche agronomiche superiori a quelle della popolazione autoctona. Questo lavoro, nel suo complesso, ha consentito di mettere a punto un itinerario di miglioramento genetico del carciofo in grado di trarre profitto sia dai metodi tradizionali che dalle tecniche molecolari. Tali procedure hanno consentito di costituire, in tempi relativamente contenuti, 3 genotipi di carciofo a propagazione per seme , caratterizzati da buona distinguibilità, omogeneità e valore agronomico. Inoltre, è stato appurato che una omozigosi del 20% possa rappresentare un giusto compromesso tra la necessità di avere progenie uniformi e l esigenza di produrre seme in quantità e di qualità idonee alla diffusione delle varietà ottenute. È stato, altresì, messo a punto un itinerario tecnico basato sull isolamento spaziale delle piante e sull impiego di Bombus terrestris per la produzione di seme. Infine, è stata messa in evidenza la validità della selezione clonale della popolazione autoctona Spinoso di Palermo , atteso che i cloni selezionati e caratterizzati hanno presentato un ottimo valore agronomico, in termini di precocità, resa e qualità del prodotto.
Appears in Collections:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
LMNNNN71A27C351E-BIBLIOGRAFIA .pdfBibliografia792,11 kBAdobe PDFView/Open
LMNNNN71A27C351E-Tab. e Fig..pdfTabelle e Figure2,82 MBAdobe PDFView/Open
LMNNNN71A27C351E-Generale_Sperimentale.pdfParte Introduttiva e Sperimentale1,09 MBAdobe PDFView/Open
LMNNNN71A27C351E-INDICE.pdfIndice192,15 kBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.