ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/1274

Issue Date: 11-Jan-2013
Authors: Andronico, Valeria
Title: Effetto dell'orario di pascolamento sulla componente aromatica della carne
Abstract: Il presente lavoro di tesi è parte integrante di un più ampio progetto di ricerca finanziato dall Unione Europea nell ambito del Settimo Programma Quadro per la Ricerca, volto a migliorare le performances, la salute e il benessere animale nonché la qualità dei prodotti di origine ovina in un sistema di allevamento sostenibile; in particolare, lo scopo della tesi è stato quello di studiare l effetto della variazione dell orario di pascolamento sulla produzione a livello ruminale di scatolo e indolo, e sull accumulo di queste sostanze nel grasso perirenale di agnelli da carne. Sono stati utilizzati 42 agnelli maschi di razza Merinizzata Italiana, selezionati in base al peso corporeo ed al ritmo di accrescimento. Dopo lo svezzamento (75gg), gli animali sono stati suddivisi in 4 gruppi in funzione del peso corporeo decrescente. 9 agnelli sono stati allevati in stalla e alimentati esclusivamente con un concentrato a base di orzo. I restanti 33 agnelli sono stati condotti quotidianamente al pascolo costituito da un erbaio di Lolium perenne. Degli animali inviati al pascolo, 12 agnelli hanno pascolato per 8 ore (8h), dalle ore 9 alle 17; 10 agnelli hanno pascolato solo la mattina, dalle 9 alle 13(4hAM) ; infine, 11 agnelli (4hPM) hanno pascolato solo al pomeriggio, dalle 13 alle 17. Per ogni data di campionamento (15° e 65° giorno), da ogni parcella di pascolo sono stati prelevati in maniera casuale i campioni di erba in diverse ore del giorno in funzione dell orario di pascolamento per la determinazione dell NDF, delle frazioni proteiche e dei carboidrati solubili. Alla macellazione sono stati prelevati campioni di liquido ruminale, grasso perirenale e il longissimus dorsi. La proteina grezza era significativamente (p<0.05) più alta nel pascolo del gruppo 4hAM rispetto a quello del gruppo 8h ma non differente rispetto al pascolo del gruppo 4hPM; sia il contenuto in zuccheri solubili (WSC) che il rapporto WSC/PG erano significativamente (p<0.05) più bassi nel pascolo del gruppo 4hAM rispetto ai gruppi 4hPM e 8h che tra di loro non hanno mostrato differenze significative. I valori di scatolo nel liquido ruminale sono stati significativamente influenzati dal tipo di alimentazione degli agnelli, risultando significativamente più alto nel gruppo stalla rispetto agli altri gruppi sperimentali.L analisi del grasso perirenale ha evidenziato che la concentrazione di indolo era presente in significativamente più bassa nel grasso perirenale degli animali del gruppo stalla rispetto agli animali alimentati al pascolo (p<0.05). Mentre lo scatolo è risultato significativamente più alto nel grasso degli animali del gruppo 4hAM rispetto agli animali del gruppo stalla (p<0.05)
Appears in Collections:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
NDRVLR82P65C351A-Valeria Andronico Tesi PhD.pdfValeria Andronico Tesi PhD.pdf2,22 MBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.