ArchivIA Università degli Studi di Catania
 

ArchivIA - Archivio istituzionale dell'Universita' di Catania >
Tesi >
Tesi di dottorato >
Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10761/4019

Issue Date: 19-Feb-2016
Authors: Quattrone, Marzia Eleonora
Title: Recupero delle ferrovie dismesse: analisi e progetto in contesti paesaggistici siciliani
Abstract: Negli ultimi decenni molte linee ferroviarie sono entrate in disuso a causa della crescente affermazione del trasporto automobilistico e aereo e a causa dell inadeguatezza alle attuali esigenze di trasporto delle linee e delle infrastrutture connesse. Oggi le linee ferroviarie dismesse costituiscono spesso la base di un ricco patrimonio naturale che in molti Paesi del mondo si sceglie di recuperare e trasformare in percorsi verdi: tale trasformazione massimizza i benefici per la comunità locale a fronte di un minimo investimento di risorse finanziarie. In Italia sono circa 8.000 i chilometri ferroviari dismessi e, dopo molti anni di studi, ricerche e convegni sulla tematica, si è potuto assistere alle prime realizzazioni concrete che fanno aumentare di giorno in giorno i chilometri di percorsi dedicati alla mobilità non motorizzata. Nonostante tali confortanti presupposti continua ad essere necessario implementare le ricerche in tal senso: mancano progetti e indicazioni operative specifiche per la creazione di un sistema integrato di greenways in grado di svolgere funzioni di valorizzazione e fruizione delle risorse storico-culturali e delle attività turistico-ricettive. Si può dunque pensare di ripristinare tali percorsi dismessi trasformandoli in greenways dove l esperienza del viaggio costituisce un insieme di turismo, cultura e sport. L obiettivo è quello di fornire spunti di riflessione in merito alla possibilità di recupero e trasformazione di percorsi ferroviari dismessi in greenways, dimostrando come sia possibile riutilizzare tali tracciati, salvaguardando la qualità del paesaggio e fornendo nuove opportunità di utilizzo del patrimonio storico-culturale. La ricerca è suddivisa in due parti: la prima è dedicata allo stato dell arte del fenomeno delle ferrovie abbandonate e relativa trasformazione in greenways; la seconda invece, una volta individuata l area di studio, è rivolta all applicazione di un metodo basato sull analisi multicriteri in ambiente GIS, attraverso il quale è possibile valutare inizialmente l idoneità del territorio ad accogliere un processo di recupero dei tracciati ferroviari dismessi in relazione alle risorse territoriali presenti, e successivamente valutare l idoneità alla riconversione dei tracciati ferroviari presenti nel territorio analizzato in base a proprie caratteristiche e condizioni al contorno. I primi risultati hanno indicato l opportunità di scegliere quale area di studio gli ambiti paesaggistici afferenti al siracusano, indicati dalle linee guida del Piano Territoriale Paesaggistico della Sicilia. Infatti è emerso che nella regione tali ambiti sono fra quelli maggiormente ricchi di risorse naturali, culturali, e artistiche. Successivamente l applicazione multicriteriale associata al GIS ha permesso di individuare lo scenario che può avvalersi maggiormente della riconversione delle ferrovie dismesse in greenways fra i tre scenari ipotizzati, A1-finalità rurale, A2- finalità turistico/culturale, A3- finalità ambientali. Lo scenario A2 ha assunto un peso maggiore; per tale scenario è stata verificata la idoneità al recupero di due linee dismesse della provincia (Siracusa/Vizzini, Noto/Pachino) e, conseguentemente, sono stati scelti i tratti ferroviari sui quali approntare progetti di recupero e riconversione. I risultati progettuali ottenuti possono essere di interesse per i diversi attori, pubblici o privati che vogliono in futuro intervenire per il recupero e la valorizzazione, non solo dei singoli tracciati, ma anche del territorio e del paesaggio. Gli elaborati progettuali possono essere assunti come riferimento dai quali partire per sviluppare progetti di dettaglio a livello di tratti ed elementi. Inoltre essi costituiscono un risultato applicativo delle fasi di analisi e valutazione, dimostrando la validità dell approccio teorico. Lo studio, pur riferendosi ad un ambito territoriale preciso, fornisce riferimenti metodologici di validità generale applicabili in altri contesti.
Appears in Collections:Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie

Files in This Item:

File Description SizeFormatVisibility
QTTMZL85H63C351X-TESI DOTTORATO DI RICERCA - ALLEGATI E APPENDICI - Marzia Eleonora Quattrone.pdfTesi dottorato di ricerca - Allegati e Appendici - Marzia Eleonora Quattrone26,73 MBAdobe PDFView/Open
QTTMZL85H63C351X-TESI DOTTORATO DI RICERCA - Marzia Eleonora Quattrone.pdfTesi dottorato di ricerca - Marzia Eleonora Quattrone15,71 MBAdobe PDFView/Open


Items in ArchivIA are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.